Libri Frilli Editori Super Pocket 6 titoli locandina

Published on luglio 10th, 2015 | by DavideSigon

L’estate si tinge di giallo

6 titoli di Fratelli Frilli Editori

al prezzo speciale di € 4,90 ciascuno

per un’estate all’insegna del giallo!

Frilli Editori Super Pocket in giallo Arrivederci IgorArrivederci Igor
Superpocket
di Fabio Garzero

Vittorio e Igor da ragazzi sognavano avventure in paesi lontani, fianco a fianco, contro tutto e tutti, come due moderni pirati a caccia di donne, buon rum e soldi facili. Ma mentre Vittorio ha accettato la sfida ed è partito, Igor ha dapprima preso tempo e poi rinunciato. A distanza di anni i due si ritrovano.
Vittorio è segnato dalle sue scelte e da vent’anni trascorsi in bilico, sul filo del rasoio; Igor è sempre lo scrittore malinconico, in perenne crisi di risultati e identità. Quando il suo vecchio amico gli chiede di aiutarlo, Igor per poterlo tirar fuori dai guai dovrà affrontare nemici e ricordi che dormivano tranquilli da più di vent’anni, gente dura, violenta che lo costringerà a guardare la morte in faccia e conoscere il lato più oscuro di se stesso.

Frilli Editori Super Pocket in giallo Congiura azzurraCongiura azzurra
Superpocket
di Davide Stasi

Un giovane consulente politico, rampante e carrierista all’interno del partito al potere, si trova all’improvviso invischiato in un intrigo di malavita, potere e denaro, dove qualcuno tenta più volte di eliminarlo. Trovatosi al centro di un gioco pericoloso imperniato su una speculazione edilizia, cerca di sfuggire agli agguati senza perdere la propria posizione e la carriera, con l’aiuto di pochi amici fidati. Ma indagando capisce presto che proprio nel suo ambiente è nato il progetto di eliminarlo. Alla fine il protagonista riuscirà comunque a salvarsi la pelle, e guarderà con disincanto e disprezzo quella scia di sangue e tradimenti che il potere senza scrupoli lascia sempre dietro di sé.

Frilli Editori Super Pocket in giallo I giorni del MinotauroI giorni del Minotauro
Superpocket
di Annamaria Fassio

Il libro: Nella famiglia Malan la morte improvvisa della matriarca Vera irrompe con la forza devastatrice di un uragano, portando alla luce antichi misteri che la famiglia ha gelosamente custodito nel corso degli anni. Chi era realmente Vera Malan? Una scrittrice che ormai vive in solitudine? Oppure una madre senza cuore che ha fatto rinchiudere la figlia tossicodipendente in una clinica per malattie mentali? O ancora una nonna affettuosa che ha allevato i nipoti? O infine la femme fatale che non si rassegna ad invecchiare e cerca in tutti i modi di fermare il tempo? La storia di una famiglia disturbata e infelice, segnata indelebilmente dal delitto e dall’inganno.

Frilli Editori Super Pocket in giallo Liguria criminaleLiguria criminale
Superpocket
di Casazza Andrea e Mauceri Max

Il libro: Dieci omicidi insoluti in Liguria, in un arco di tempo di quasi vent’anni. Dieci casi giudiziari che hanno attraversato un pezzo di storia importante della nostra regione, dal luglio del 1978 allo stesso mese del 1996. Eventi tragici che hanno scosso l’opinione pubblica e segnato la vita delle persone che, a vario titolo, ne sono state coinvolte. Ma soprattutto dieci storie umane che raccontano altrettante vite spezzate, spesso nel fiore degli anni, come per esempio il caso di Nada Cella, l’ultimo racconto, uccisa ad appena 24 anni.Tutti questi omicidi hanno un denominatore comune: l’assassino (o gli assassini) non sono mai stati trovati e sono ancora in libertà. Nessuno sta pagando per la morte di Nada Cella, Maria Berruti, Giuseppina Ierardi, Donatella Manunta, Gabriella Bisi, Luigia Borrelli o per i morti rimasti senza nome trovati a Sant’Ambrogio di Zoagli, in una grotta sotto la scogliera di Nervi, sul greto dei rio Torbella a Rivarolo o nel bosco del Boia a Pietralavezzara. Ma un delitto è davvero insoluto quando nessuno ne parla più. Finché la memoria sussiste, il caso non si può definire davvero chiuso.

Frilli Editori Super Pocket in giallo Omicidio agli ErzelliOmicidio agli Erzelli
Superpocket
di Andrea Casazza e Max Mauceri

Il libro: Marianne Faraday, una prostituta inglese d’alto bordo, viene trovata assassinata in un appartamento nel cuore di Roma. Giovanna Turci, un’adolescente di buona famiglia, viene trovata uccisa fra i container sulla collina degli Erzelli, nella periferia di Genova. Due tragici episodi di cronaca, apparentemente scollegati fra di loro. Ed è solo il caso che, un giorno, li mette in relazione e li riconduce ad un unico, comune denominatore: il disegno criminale di una mente cui il destino ha giocato un brutto tiro. Simona Ottonello, il commissario incaricato del caso, intuisce che non valgono le regole imparate alla scuola di polizia a risolverlo: deve andare oltre, immedesimarsi nella mente dell’assassino con la consapevolezza che, prima di uccidere, questi non era affatto un criminale ma una persona normalissima. Ad aiutarla nelle indagini c’è Giulio Leonardi, cronista di un importante quotidiano romano.

Frilli Editori Super Pocket in giallo Toccalossi e ilo fascicolo del '44Toccalossi e il fascicolo del’44
Superpocket
di Centazzo Roberto

È appena passato Natale. Il procuratore Toccalossi e gli uomini del capitano Maugeri potrebbero godersi un po’ di riposo e prepararsi alle vacanze di capodanno. Ma in Darsena una costosa barca viene incendiata la notte del 27 dicembre. Un’inchiesta fiacca che stenta a partire e che potrebbe non portare a nulla. Come l’altro caso a cui Toccalossi sta lavorando: un omicidio avvenuto nel 1944, alla fine della guerra. Un sergente della Divisione San Marco ha sparato a un soldato del suo reggimento, con una raffica di mitra. Il fascicolo, per una serie di meccanismi burocratici, è giunto sul suo tavolo sessant’anni dopo il fatto. Cos’è successo veramente quel 12 agosto del 1944? Perché nessuno ha indagato prima? E, soprattutto, dove passerà lui, l’ultimo dell’anno? Assalito dal ricordo di un amore giovanile e tampinato dalla sua assistente Erminia, invaghitasi di lui, Toccalossi si dedica anima e corpo alla soluzione dei due casi con una salda convinzione: l’inquirente ha una sola strada preclusa ed è quella del pregiudizio. Dentro ogni fascicolo c’è la vita delle persone. Un magistrato non ha o non dovrebbe avere nemici da combattere, ma verità da far emergere, piccole o grandi che siano.

 

 


About the Author



Back to Top ↑
  • Pagina locale

  • Il Santo del giorno

    san francesco d'assisi pastore e martire


Facebook